osteriaportacicca11.jpg

Ho amato l’Osteria di Porta Cicca, al 51 di Ripa di Porta Ticinese a Milano, quando era il gioiello di Claudio Sadler, l’ho ignorata con la gestione a seguire, perché troppo banale, e torno a emozionarmi ora che è passata in nuove mani, quelle dell’architetto Antonio Caggiano e della cuoca Maria Sole Capodanno, una che se, con il cognome che porta, chiude tra il 31 dicembre e il 1° gennaio è da cartellino giallo.

Sono lì dal 6 giugno, aperti per ora solo la sera, hanno rifatto completamente gli interni, coccoli come pochi altri. Sono purtroppo prossimi alle vacanze, da sabato 11 a martedì 21 compresi, ma sono giorni che passeranno in fretta. Qui sotto il Gazpacho di gamberi (crudi) e guacamole (un sorbetto, come il pomodoro peperonato).Per Milano un nuovo indirizzo, da segnarsi. Maria Sole arriva da Nizza e da tutt’altre storie, anche se non lontane dalla ristorazione.

Meglio prenotare telefonando allo 02.8372763.

Un curiosità: il menù di apre con i Dolci, a seguire Primi Piatti, Antipasti, Secondi piatti e Formaggi. Niente male.

osteriaportacicca22.jpg