cracco11.jpgUn mese ancora e il ristorante che sabato 30 giugno abbasserà a Milano la saracinesca con l’insegna Cracco-Peck, lunedì 2 luglio riaprirà come Cracco e basta. Si consumerà così un divorzio “tra persone intelligenti”, parole di Lino Stoppani che come Peck rimarrà proprietario dell’immobile di via Victor Hugo.
Una certezza: con Cracco in cucina il posto ha raggiunto picchi di qualità impossibili per la sola struttura Peck, basta tornare con la memoria agli anni Novanta per capirlo. E’ un bene per Milano che, nel divorziare, siano usciti gli Stoppani e in casa sia rimasto il vicentino che, comunque, con il suo lavoro illuminerà di riflesso anche la salumeria di via Spadari.