crippaenricobaccala.jpg

Ci sono cene che vorrei non finissero mai, soprattutto per avere il tempo per sedermi con il cuoco e parlare dei piatti proposti. In tal senso avrei fatto mattina ieri l’altro, nella notte tra venerdì e sabato, al Piazza Duomo di Alba, il regno di Enrico Crippa, 0173.366167, www.piazzaduomoalba.it.

Sull’intero menù avrò modo di tornarvi sopra, certo che è stata una sinfonia di sapori e di colori di rara eleganza e delicatezza, senza mai una nota stonata al punto che ho arricchito il percorso con tre assaggi di formaggio, una deviazione dopo il piccione e prima dei dessert, che altrove sarebbe facilmente risultata stonata.

Il quadro nella foto è l’interpretazione di Crippa del classicissimo merluzzo con il bagnetto verde, un merluzzo fresco salato (e poi dissalato) da Enrico accompagnato da due salse verdi, una a base erbette e bietoline e l’altra più classica, con uovo sodo, capperi, acciughe, la clorofilla del prezzemolo, e da una sorta di passato di olive nere. L’insieme è da incorniciare e appendere nella mia personalissima galleria di capolavori.